Il Gruppo Krombacher registra una crescita da record del 4,8%

Our brewery in the idyllic valley of Krombach
Panorama: La birreria Krombacher
  • Il fatturato del Gruppo Krombacher supera per la prima volta i 700 milioni di Euro.
  • La Krombacher Pils rafforza la propria posizione di birra Pils più venduta in Germania.
  • I marchi analcolici registrano una crescita costante.

Fatturato da record del Gruppo Krombacher. Produzione pressoché stabile.

Il Gruppo Krombacher chiude l’esercizio con un ottimo risultato. Il fatturato ha registrato un incremento del +4,8% raggiungendo così il nuovo record di 702,9 milioni di Euro e confermando un aumento di fatturato per il 15° anno consecutivo. Ciò significa che negli ultimi 15 anni il fatturato è cresciuto di quasi 280 milioni di Euro, che corrisponde a un incremento del 66% di cui possiamo certamente andare fieri.

 

Il fatturato di 702,9 milioni di Euro corrisponde a una produzione di 6,577 milioni di hl. Ciò ha consentito al Gruppo Krombacher, nonostante i necessari adeguamenti di prezzo nell’ottobre 2013, di mantenere le vendite pressoché stabili e di avvicinarsi al risultato dell’anno precedente (6,619 milioni di hl).

 

I marchi Krombacher continuano a crescere

L’aumento dei costi di materie prime, energia e del personale ha imposto un aumento dei prezzi di vendita nell’ottobre 2013. In riferimento al fatturato, il marchio Krombacher registra un aumento di +5,4% pari a 30,7 milioni di Euro e raggiunge i 598,4 milioni di Euro (anno precedente: 568 milioni di Euro). La produzione complessiva si attesta a 5,469 milioni di hl con una riduzione minima dello 0,65% rispetto all’anno precedente (5,505 milioni di hl).

 

Per quanto riguarda l’attività internazionale le notizie sono positive. Krombacher International è riuscita per la prima volta a superare la soglia dei 200.000 hl. Il 2014 ha visto una produzione di 201.000 hl, che corrisponde a un incremento del 7,4% rispetto all’anno precedente.

 

La Krombacher Pils è leader incontrastato del mercato 

L’anno scorso la Krombacher Pils ha rafforzato la propria posizione di marca Pils più venduta e amata in Germania, anche se la vendita si è ridotta di 111.000 hl. La Krombacher Pils ha raggiunto una produzione di 4,250 milioni di hl (anno precedente: 4,361 milioni di hl). La riduzione è dovuta alle perdite determinate dall’aumento dei prezzi e dalla preferenza di una parte dei consumatori per la Krombacher Hell, Dunkel o Weizen. Ciò nonostante, nel 2014 la Krombacher Pils si è affermata come leader incontrastato del mercato con una quota di circa il 10% (fonte: Nilsen). Una Pils su dieci bevuta in Germania viene da Krombach.

 

Sensibile incremento delle vendite della Krombacher analcolica

Il consumo di bevande analcoliche è in costante aumento. Nel 2014 la Krombacher analcolica ha raggiunto il nuovo record di produzione di 348.000 hl (anno precedente: 333.000 hl). Ciò corrisponde a un aumento di un buon 4,5%. L’eccellente gusto della Krombacher analcolica convince sempre più consumatori, che gustano volentieri una bevanda rinfrescante e isotonica. La Krombacher analcolica è leader di mercato con una quota del 20%. In occasione della Haspa Hamburg Marathon 2014 e di molte altre manifestazioni, decine di migliaia di atleti hanno potuto assaporare lo straordinario gusto della Krombacher analcolica.

 

Krombacher Radler – la N. 1 in Germania

Con un incremento del 3,4%, che in cifre assolute corrisponde a un aumento di 15.000 hl, la Krombacher Radler registra una produzione complessiva di 450.000 hl (anno precedente: 435.000 hl). Con una quota di mercato di quasi il 20%, la Krombacher Radler si afferma sicuramente come leader di mercato con un consistente distacco sulla concorrenza. Una Radler su cinque in Germania proviene da Krombach.

La Krombacher Radler analcolica è leader di mercato nel segmento delle Radler analcoliche. Qui si registra una quota di mercato ancora superiore pari al 24,9%.

 

La Weizen di Krombach registra una leggera flessione

Dalla sua introduzione sul mercato nel 2008, la curva della Krombacher Weizen è sempre stata in crescita. Nel 2014 la Krombacher Weizen registra per la prima volta un calo del 5,4% con 228.000 hl e quindi una riduzione di 13.000 hl. Ciò è dovuto principalmente al fatto che i concorrenti nel segmento Weizen non hanno aumentato i prezzi. Cresce invece la Krombacher Weizen analcolica, che convince sempre più consumatori, con un aumento del 5%. Nel 2015 la Krombacher Weizen-Radler prenderà il nome di “Krombacher Weizen limone naturalmente torbida”. In questo modo entra chiaramente a far parte del segmento delle bevande miste a base di Weizen.

 

Introduzione positiva nel mercato della Krombacher Hell durante il primo anno

La Krombacher Hell è sul mercato da febbraio 2014 e ha riscosso un successo decisamente superiore alle aspettative. La vendita di 64.000 hl durante questo primo anno ha consentito di acquisire la leadership nel segmento Hell nell’area della Renania Settentrionale Vestfalia. La Krombacher Hell è una gradevole birra Lager dal gusto pieno che piace a un gruppo target sempre più ampio: consumatori di età superiore a 20 anni, sia uomini che donne, che preferiscono una birra meno amara. L’efficace comunicazione del brand di Matthias Schweighöfer proseguirà anche nel 2015 e nuovi contenitori daranno ulteriori impulsi alle vendite. Dovremo attendere l’estate 2015 per verificare se il segmento Hell continuerà a consolidarsi a livello nazionale.

 

Nuovi impulsi grazie agli investimenti per il 2015

Nel 2015 Krombacher continuerà a investire per assicurare il futuro dell’azienda. La costruzione del magazzino automatico a Littfetal ha lo scopo di garantire la capacità di fornitura a lungo termine del birrificio Krombacher e di far fronte alla crescente stagionalità dei prodotti. Il progetto, che prevede un costo di circa 25 milioni di Euro, è uno dei più significativi investimenti degli ultimi anni.

 

A novembre 2014 sono stati installati tre “piccoli” e sei grandi serbatoi. I lavori sono cominciati all’inizio del 2014 e la messa in servizio è prevista per la primavera del 2015. Questa misura volta all’aumento della capacità si è resa necessaria a fronte della varietà dell’assortimento. I nuovi prodotti richiedono ulteriori spazi per la fermentazione e la conservazione affinché tutte le bevande dell’assortimento possano essere imbottigliate contemporaneamente. La creazione di cantine di fermentazione e conservazione più grandi garantirà la capacità di fornitura e una crescita corrispondente per il futuro. L’investimento si aggira intorno ai 12 milioni di Euro.

 

Inoltre nel 2015 sarà installata una centrale di cogenerazione sul terreno dell’azienda. Il birrificio Krombacher si pone l’obiettivo di ridurre fino al 20% la corrente elettrica acquistata grazie all’autoproduzione. La salvaguardia delle risorse, dell’ambiente e del clima è alla base del principio di approvvigionamento di energia elettrica e calore. Un altro vantaggio è costituito dall’aumento della sicurezza di approvvigionamento. La messa in servizio della centrale di cogenerazione di Krombacher è previsto per l’inizio di aprile 2015.

 

Krombach, gennaio 2015